Salone di Parigi 2012: la citycar Opel Adam sfida Fiat 500 e Mini

Salone di Parigi 2012: la citycar Opel Adam sfida Fiat 500 e Mini

 Al Salone di Parigi 2012 la casa automobilistica tedesca Opel ha presentato la citycar Opel Adam, entrando così nel mercato delle piccole di tendenza per lanciare il guanto di sfida a Fiat 500, Citroen Ds3, Audi A1Mini.

L’Opel Adam si presenta con forme moderne e muscolari, cosa che segna un netto distacco dalla linea della gamma Opel.
Il nuovo modello sarà lanciato sul mercato con oltre 30mila diverse combinazioni di colori, accessori e stili, denominati Jam (che da noi dovrebbe essere la più richiesta), Glam e Slam.
L’ultima nata dell’Opel si distingue per la qualità delle finiture. Dalla plancia laccata alla buona qualità delle plastiche. Nella consolle spicca lo schermo a sfioramento di 7 pollici e sul volante (che è pure riscaldabile, come i sedili) si ritrovano i comandi per la radio e il cruise control. Una dotazione unica dell’Opel Adam è il sistema di infotainment Intellilink che permette di integrare nel veicolo le funzionalità del proprio smartphone, sia Android che Apple iOS. Tramite la connessione Usb o Bluetooth lo smartphone diventa un po’ il disco rigido dell’infotainment integrato, trasferendo i suoi contenuti sullo schermo touch screen da 7″.

Modello unico. Nessun veicolo è uguale all’altro, grazie alla vasta scelta di colori, carrozzeria, tetto a contrasto, cerchi in lega, inserti decorativi e persino varie tipologie di padiglione interno. Sicuramente un punto di vista innovativo e avveniristico, in un momento in cui le case automobilistiche vertono in una crisi profonda, si nota il tentativo e lo sforza della casa tedesca di stupire e di innovare il sistema city-car.
I cerchi in lega, poi, sono disponibili in 31 disegni e colori diversi, con misure che partono da 15 pollici e arrivano fino ai 18 pollici. Il design dell’Opel Adam è sicuramente d’impatto e accattivante, tanto da farla somigliare ad un coupè, con appariscenti curvature e nervature che la rendono un’auto intrigante e sfiziosa, cosa che agli appassionati delle quattro ruote risulterà ben evidente.

Uno dei talloni d’achille dell’auto è lo spazio, se davanti è discreto, sul divano, ben sagomato per due passeggeri non c’è granché agio in altezza (89 i cm dalla seduta) e per le gambe restano da 4 a 28 cm, in funzione della posizione dei sedili anteriori. Piccolo anche il baule che ha il piano di carico molto scavato: 51 cm sotto la cappelliera e 32 cm sotto la soglia di carico.

Il lancio è previsto per metà dicembre inizialmente con due motori a benzina, uno 1.2 di cilindrata con 69 cavalli e un 1.4 da 100 CV, entrambi con Stop&Start. Non verrà distribuita in Italia la 1.4 da 87 cavalli. Prevista, ma in una seconda fase, anche una variante a Gpl (sulla base del 1.2), mentre per il momento si esclude una Opel Adam turbodiesel, come pure una versione elettrica.

Domenico Antonio Scaturchio

1 Commento

https://noigiovani.it

Lascia un commento