Produzioni Nostrane presenta “In principio fu D.M.” in anteprima assoluta al Teatro Studio Uno

Produzioni Nostrane presenta “In principio fu D.M.” in anteprima assoluta al Teatro Studio Uno

Dall’11 al 23 Marzo, in scena la terza residenza artistica della stagione del Teatro Studio Uno, la compagnia Produzioni Nostrane presenta in prima assoluta lo spettacolo “In principio fu D.M.”, scritto e diretto da Giovan Bartolo Botta con Krzysztof Bulzacki Bogucki, Isabella Carle, Giada Di Fonzo Flavia Martino e Giovan Bartolo Botta.

Produzioni-Nostrane-In-principio-fu-DM

Dopo aver reinterpretato un classico come “La casa di Bernarda Alba” di Federico Garcia Lorca nell’allestimento “Bernarda o il kaos di Bernarda Alba”, Produzioni Nostrane porta in scena una sua drammaturgia originale, un allestimento che richiama le atmosfere delle commedie nere americane, tra colpi di scena, equivoci e cinismo allo stato puro.

“In principio fu D.M.” mette in primo piano le vicende grottesche di un agenzia di spettacolo i cui dipendenti hanno un solo scopo, piazzare i propri clienti/attori per poter scalare un assurda classifica interna ed evitare il licenziamento. Un gioco surreale e ironico in cui l’unica regola è “nessuna regola”, ogni sotterfugio, espediente e macchinazione sono consentiti per scavalcare i propri colleghi, emergere vincere e sopravvivere.

Una commedia dai ritmi serrati e dalla messa in scena scarna ed essenziale dove gli attori, senza l’ausilio di effetti di luce, costumi e scenografia, tirano le fila di un racconto tristemente attuale in cui l’ossessione del lavoro, qualsiasi esso sia, diventa l’unica speranza di sopravvivenza, l’ultimo baluardo a cui aggrapparsi con tutte le proprie forze a discapito di tutto e tutti.

“In principio fu D.M.” dall’11 al 23 Marzo al Teatro Studio Uno,
Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara) Ingr. 10 euro.
Mart-sab ore 21.00 – Dom ore 18.00

info e prenotazioni: 3494356219- 3283546847

lacattivastrada@gmail.com – info.teatrostudiouno@gmail.com
www.lacattivastrada.com

https://noigiovani.it

Lascia un commento