MAD Zone saluta la Primavera con l’evento “It’s Time to Smile”

MAD Zone saluta la Primavera con l’evento “It’s Time to Smile”

It’s Time to Smile è lo speciale evento dedicato all’arte con cui MAD Zone saluta la Primavera. Venerdì 21 Marzo, dalle 18:30, saranno presentate in anteprima le opere di sette artisti che, per l’occasione, hanno interpretato il tema del mutamento – inteso ora come metamorfosi, ora come fioritura, ora come viaggio dei sensi fra eros e allucinazione.

mad-zone-its-time-to-smile

Andrea Pacanowski, Chuck Sperry, Agnes Cecile, Gabriels, Luca Cassine, Elio Varuna e Jonathan Pannacciò immergeranno le loro opere nello spazio che, per l’occasione, sarà completamente rivisitato dall’intervento dei flower designer di Fiorire.

MAD Zone, non dimentica la sua vocazione per la moda e, nell’allestimento della serata, la valorizza attraverso un intervento su tutta la superficie dello store. Morbidi drappeggi trasformeranno i corridoi e la grande piazza centrale in nuovi spazi da scoprire. Anche i manichini diventano parte attiva dello spazio, installazione nell’installazione, rivivendo con le parrucche Trotta e indossando le nuove collezioni di alcuni dei designer già presenti e di molte new entry, tra cui Irregual Choice.

Infine, MAD Zone apre per la prima volta l’ultima delle sue stanze e lo fa affidandone la cura alla Galleria Bosi,  atelier aperto ad artisti, emergenti e non, che hanno come dote quella del vero talento. Dalla tenda al divano, dal tavolo al ninnolo, fino alle pareti. Tutto sarà scelto come se l’aveste fatto voi. Dopo una “passeggiata” fra arte e moda nello store che in molti hanno iniziato a conoscere e amare e che molti, ancora, potranno scoprire, avrete la sensazione di essere tornati, improvvisamente, a casa vostra. Il segreto di tanta maestria? Una commistione perfettamente riuscita tra tradizione e modernità, tra il gusto per l’arte classica ereditato dal nonno e dal padre, e l’amore assoluto per la contemporaneità.

Per info: www.madzone.it

https://noigiovani.it

Lascia un commento