Fotografia reflex digitale da dove iniziare: CANON EOS 2000D

Fotografia reflex digitale da dove iniziare: CANON EOS 2000D

Se hai intenzione di muovere i primi passi nella fotografia DSLR, allora la Canon EOS 2000D è esattamente ciò che stavi cercando. Si parla, infatti, di un modello entry-level che la Canon ha realizzato esattamente per neofiti come te, che vorrebbero appunto coltivare questa neonata passione per la fotografia. Il tutto senza spendere, almeno all’inizio, una cifra esageratamente alta. Siccome il mercato delle DSLR non è esente da prezzi alti, spesso al di sopra del budget, questa opzione si pone come una delle più interessanti in assoluto. Vediamo dunque di scoprire la recensione di questa macchina fotografica.

Recensione Canon EOS 2000D

La EOS 2000D conserva la maggior parte delle funzionalità principali della Canon 1300D, ma aggiunge un doveroso aggiornamento del sensore, il che ne aumenta la risoluzione. Non troverai molti orpelli o funzioni di alto livello, ma non si tratta di un difetto, in special modo per chi ha appena avvicinato il mondo della fotografia. Di conseguenza, questo modello super-economico della Canon riesce a offrirti il meglio per una fascia low cost, il che rappresenta un indubbio vantaggio.

Caratteristiche tecniche

  • Sensore APS-C da 24,1 megapixel

  • Mirino ottico

  • Registrazione video Full HD

  • Schermo da 3,0 pollici

  • Connettività Wi-Fi / NFC

  • Durata della batteria: 500 colpi

Design e funzionalità

Partiamo subito da una precisazione molto importante: la Canon EOS 2000D non è una reinvenzione radicale della 1300D, ma non si tratta di un punto a sfavore. La principale novità viene rappresentata dal già citato sensore, che è stato migliorato rispetto al modello precedente, con un livello che ora raggiunge i 24,1 MP: rispetto ai 18 MP della 1300D, il passo in avanti è evidente. In realtà abbiamo già visto questo sensore nella EOS 750D, dunque non si tratta di una novità assoluta. Dando una prima conclusione, è possibile dire che la Canon EOS 2000D è perfetta come prima reflex digitale.

Naturalmente, a livello di tecnologie, la Canon ha dovuto tagliare qualcosa qui e là, per poter mantenere il prezzo al livello attuale. Si parla nella fattispecie del processore, visto che il modello in questione monta il vecchio Digic 4+ (lo stesso della 1300D). Considerando che siamo arrivati alla generazione 8, è chiaro che il suddetto processore è tutt’altro che un top gamma. Ma è comunque più che sufficiente per la fotografia di base, visto che offre delle performance tutto sommato di buon livello. Un’altra mancanza da sottolineare è l’impossibilità di registrare video in 4K, ma anche in questo caso era prevedibile.

Di contro, la Canon EOS 2000D possiede comunque la connettività wifi e NFC (integrata): entrambe essenziali, dato che non è presente il Bluetooth. Purtroppo la sua assenza è un elemento che non ci aspettavamo, perché il Bluetooth si dimostra utilissimo in svariate circostanze. Soprattutto se si parla del mantenimento di una connessione che possa dirsi costante, quando colleghiamo la macchina fotografica al nostro smartphone, per una rapida condivisione delle foto. A livello di materiali, la EOS 2000D non è ovviamente un prodotto Premium, però la struttura è abbastanza qualitativa e robusta. Bene i pulsanti, il cui posizionamento si dimostra intelligente.

Schermo e mirino

Un’altra caratteristica ereditata dalla Canon 1300D è il mirino ottico, che offre una copertura del 95%. Se ti stai chiedendo se il mirino ottico è all’altezza di quelli elettronici, ecco la nostra risposta: entrambi hanno sia svantaggi che vantaggi, dunque tutto dipende dal tuo stile e dalle tue preferenze. Con un mirino ottico ne guadagni in luminosità, e inoltre ottieni una riduzione del rumore e del ritardo. Tuttavia, non puoi visualizzare in tempo reale le modifiche che stai apportando ad uno scatto, a meno di non passare alla modalità dal vivo sullo schermo. Infine, i mirini ottici sono consigliati anche per un discorso legato al risparmio della batteria.

Per quanto concerne lo schermo, la 2000D monta esattamente lo stesso della Canon EOS 1300D: un pannello fisso da 3,0 pollici con 920K punti. Ciò vuol dire che non potrai né inclinarlo né direzionarlo, ma l’angolo di visione risulta comunque buono, e il display appare chiaro e luminoso. Purtroppo un difetto abbastanza fastidioso è il seguente: non è presente la funzionalità touch screen, ed è abbastanza strano, visto che oramai quasi tutte le DSLR economiche lo includono. Però, considerando che il prezzo della Canon 2000D è incredibilmente competitivo, siamo disposti ad accettare anche questo limite.

Prestazioni Canon EOS 2000D

Veniamo alla sezione più importante di qualsiasi recensione: quali sono le performance messe in campo da questo modello? La Canon EOS 2000D possiede un sistema AF un po’ datato, è vero, e in effetti inizia a dimostrare tutta la sua età. In termini di prestazioni, se le si analizza dal punto di vista di un neofita, ci troviamo comunque di fronte ad un ottimo prodotto: quando è presente un discreto livello di luce, la EOS 2000D compie il suo dovere, ma comincia a zoppicare quando la luminosità ambientale si fa scarsa. Inoltre, quando attivi la modalità dal vivo, non aspettarti una velocità di messa a fuoco immediata.

Noi pensiamo che la Canon EOS 2000D sia una buonissima fotocamera DSLR per chi ama i soggetti non in movimento, come nel caso delle nature morte e dei ritratti. Quando i soggetti iniziano a muoversi, purtroppo, questo prodotto non si dimostra capace di tenere il loro passo. Di conseguenza, è tutto fuorché adatta a chi ama fotografare eventi sportivi, animali in movimento e via discorrendo. Perché, con un livello tale di fps (3), è altamente probabile che ti perderai diversi momenti chiave dell’azione. Di buono c’è che la Canon 2000D possiede un’ottima durata in termini di batteria (500 scatti), quindi quanto basta per un paio di giornate di foto.

Desideriamo concludere parlandoti della qualità delle immagini: pur non essendo il top sul mercato, la Canon EOS 2000D dimostra di produrre delle foto di buona qualità, a patto di scattarle in condizioni di luce. Anche i video in Full HD sono ben riprodotti, ma ovviamente non possono competere con quelli di una videocamera. Il nostro parere finale? Se non hai delle grosse pretese, questo modello Canon è perfetto per rompere il ghiaccio con la fotografia.

https://noigiovani.it

Lascia un commento