Consigli per prolungare l’abbronzatura

Consigli per prolungare l’abbronzatura

Chi ha la fortuna di essere ancora in vacanza, potrà rimandare l’appuntamento di qualche giorno; chi soffre della Sindrome da rientro e non si rassegna alla perdita del colorito troverà queste indicazioni utili sia per la pelle che per l’umore.

Per aiutare a rigenerare lo strato più superficiale della cute, è utile fare uno scrub una volta alla settimana.
L’abbronzatura non si perde, ma si ravviva perché vengono eliminate le cellule morte e si evita l’antiestetico colore grigiastro. Il segreto per evitare secchezza e spellature è tutto nell’idratazione: bisogna continuare ad abbondare con il doposole e la crema idratante due volte al giorno e dopo ogni doccia, ma attenzione a non utilizzare detergenti troppo aggressivi.
Un aiuto importante arriva anche dall’alimentazione. Nella dieta post-vacanza non devono mancare betacarotene e omega 3, importanti per il colorito e l’idratazione.
Se la pelle dovesse continuare ad avere un aspetto spento, gli autoabbronzanti possono dare una grande mano, a patto di stenderli con uniformità per evitare l’effetto macchiato.
Se ritenete che questa routine per prolungare l’abbronzatura sia eccessiva, ricordate che bastano 20 minuti al giorno di sole per ravvivare il colorito.
Approfittate degli ultimi weekend di belle giornate per godere dei raggi di questo amico prezioso.

Flavia Franzese

https://noigiovani.it

Lascia un commento