Vacanze a settembre: meno costose e maggiore relax, la tendenza degli italiani

Vacanze a settembre: meno costose e maggiore relax, la tendenza degli italiani

 Vacanze a settembre: meno costose e maggiore relax, la tendenza degli italianiLe tendenze cambiano, è un dato di fatto. Fino a vent’anni fa eravamo abituati a vedere i nostri amichetti fare lunghe vacanze di tre mesi perché i loro genitori, abitualmente, li spedivano dai parenti per poi raggiungerli e godersi la beata e lunga villeggiatura. Ora le vacanze sono cambiate notevolmente, per non dire ridotte, concentrandosi preferibilmente nei mesi meno affollati e meno costosi. Vuoi la crisi, vuoi evitare luoghi troppo invasi, anche le vacanze cambiano.
Secondo un’analisi della Coldiretti sulle ultime partenze degli italiani per le ferie estive quest’anno, nel mese di settembre, più di 4 milioni di italiani beneficeranno di offerte convenienti, relax e tranquillità.

Il 32 per cento dei vacanzieri  ha scelto località più vicine, mentre il 25 per cento ha deciso di accorciare la durata e il 18 di partire in bassa stagione.  Con l’arrivo della bassa stagione si verifica una riduzione dei listini che può superare il 30 per cento, risultando particolarmente appetibile in un momento di difficoltà economica.

A settembre si registra un aumento in percentuale del turismo legato alla natura in montagna, nei parchi e nelle campagne rispetto alle mete tradizionali del mare. Ad avvantaggiarsene sono quindi anche i ventimila agriturismi italiani dove si registra una tendenza all’aumento delle prenotazioni.

Il fatturato complessivo del turismo natura in Italia – conclude la Coldiretti – ha sfiorato gli 11 miliardi di euro nel 2012, con un record di 101 milioni 799 mila presenze in parchi e aree protette nel 2012, in aumento del 2 per cento.

E voi siete già partiti?

http://noigiovani.it

Lascia un commento