Sara Tommasi dopo il porno ritrova la fede a Medjugorje

Sara Tommasi dopo il porno ritrova la fede a Medjugorje

“Delle persone hanno approfittato di me, sono stato poco serena e ho trascorso un periodo in clinica”. Ha esordito così Sara Tommasi, intervistata da don Antonio Mazzi, a ‘Così è la vita’, programma Rai condotto da Lorella Cuccarini.

Ero sempre chiusa in casa, non mangiavo e non bevevo, mi vestivo male. Avevo perso la voglia di vivere. Non me ne accorgevo. E la notte ero sempre insonne”.

Durante la trasmissione, in cui era presente anche la madre della soubrette, è andata in onda l’intervista dove la Tommasi racconta il dramma degli ultimi mesi e che è riuscita a superare grazie alla fede religiosa: “Ho iniziato a pregare, poi ho incontrato don Michele Barone, e siamo andati a Medjugorje. Ho iniziato un percorso di fede e mi ha molto aiutato”. Nel santuario bosniaco, l’ex naufraga afferma di aver trovato “tanta serenità e pace, finalmente. Mia nonna me me aveva parlato, e ho voluto andare anch’io” ha concluso accettando l’invito di don Mazzi a farsi aiutare e a guardare avanti per il suo futuro.

Ricordando gli anni precedenti alla sua carriera artistica, la Tommasi ha spiegato che “andavo volentieri in università e sono finita per caso nel mondo dello spettacolo”. Poi, negli ultimi anni, il buio. Una crisi personale che l’ha portata a girare anche un film porno.

“Gente senza scrupoli l’ha usata. Così ho deciso di farla ricoverare”, ha detto la madre della showgirl, Cinzia Cascianelli. “Io mi sono ammalata del morbo di Parkinson e ho pensato più a me stessa. È stato un periodo difficile - ha aggiunto -. Lei in questo momento forse avrà sofferto molto per questa cosa. Ho paura della gente che vuole circuirla, per colpirla di nuovo nelle sue debolezze. Ho visto le stesse persone che l’hanno sfruttata, provare a riprenderla anche nel momento in cui Sara stava cercando di recuperare”.

Nell’intervista di Don Mazzi, la soubrette appare leggermente ingrassata e ancora molto provata. Lo stesso Don Mazzi le fa notare che questa esperienza negativa ha inciso molto, nonostante tutto però, in qualche maniera, appare comunque verso la strada del recupero. “Mi hanno sfruttata ma adesso sto molto meglio. Sogno una vita più tranquilla, anche un po’ più riservata e lontano dai riflettori. Io e mia mamma abbiamo un rapporto stupendo. Dopo tutto quello che è successo adesso ci si ride sempre su. C’è stato un periodo in cui avevo perso un po’ di voglia di vivere”.

Nel corso della trasmissione è stati chiuso anche il mistero del secondo film hard in uscita: non sarebbe altro che un collage realizzato con gli spezzoni del primo lungometraggio hard della Tommasi.

http://noigiovani.it

Lascia un commento