Riforma Giannini, ecco come potrebbe essere la prova di maturità

Riforma Giannini, ecco come potrebbe essere la prova di maturità

Il ministro dell’istruzione Stefania Giannini, nel corso di un forum organizzato dall’Ansa, ha spiegato le linee guida da lei proposte per la riforma della scuola, con particolare attenzione alla maturità, che dovrebbe essere attivata nel 2016.

riforma giannini

Gli obiettivi della riorganizzazione scolastica sono diversi, tra questi anche la volontà della Giannini di attrarre studenti dall’estero. Ma torniamo alla maturità. Dunque, secondo il ministro il nuovo esame dovrebbe essere sostenuto con una commissione completamente interna alla scuola, così da risparmiare fino a 80 milioni di euro, a fronte di una spesa attuale di 163 milioni che grava sulle casse del Miur. Infatti, stabilendo il gruppo di commissari interni si andrebbe a risparmiare sulla parte del compenso ai docenti che dipende dalla distanza tra la residenza e il luogo in cui avvengono gli esami, dimezzando di fatto la spesa complessiva.

Per quanto riguarda, poi, il colloquio orale finale la Giannini ha lanciato l’idea di sostituire la classica tesina rompi – ghiaccio con un’illustrazione realizzata dagli studenti sul percorso di tutto l’ultimo anno. In questo caso, però, non è ancora chiaro in che modo si svolgerebbe il resto del colloquio, ossia la verifica della preparazione dello studente in tutte le altre materie d’esame. Già dal 2015, però, al candidato potrebbe essere richiesto di parlare – per una parte della prova orale – nella lingua straniera studiata, anche se la sua scuola non ha un indirizzo linguistico specifico.

Incerto è il futuro del terzo scritto della prova di maturità: se è sicuro che la prova sarà in qualche modo ripensata, l’ipotesi di sottoporre agli studenti una prova Invalsi simile a quella della terza media sembra ormai scartata. Ancora aperta anche la possibilità che la terza prova sia del tutto eliminata, o che perlomeno non esista più nella modalità quizzone.

http://noigiovani.it

Lascia un commento