Referendum in Grecia, chiuse le urne

Referendum in Grecia, chiuse le urne

AteneE’ stato oggi il tanto atteso referendum indetto da Tsipras dove il popolo greco è stato chiamato ad approvare o respingere il piano proposto dai creditori, non sono certo mancate le polemiche .Per i leader europei è in gioco l’alternativa tra euro e ritorno alla dracma, Tsipras mette sul piatto la sua leadership. Con la vittoria del ‘sì’ potrebbe dimettersi e lasciar spazio a un accordo, con la vittoria del ‘no’ la Grexit non sarebbe impossibile. I seggi si sono aperti questa mattina alle 7 ora locale e chiusi mezz’ ora fa

La Merkel ha  attaccato il premier ellenico: “Sta portando il suo Paese a sbattere contro un muro”.

Tsipras invece ha affermato dopo il voto:” oggi vince la democrazia. Oggi è un giorno di festa, perché la democrazia è una festa, perché si può ignorare la decisione di un governo, ma non la decisione di un popolo. Da domani apriamo la strada per tutti i popoli d’Europa. Oggi la democrazia batte la paura, ha aggiunto uscendo dal seggio, dove ha scherzato con gli scrutatori perché non riusciva a piegare la scheda”.

La giornata del popolo greco si è svolta tra lunghe file sin dalle prime ore della giornata, con i promotori dell’”Oxi” e del “Nai”, del no e del sì, che continuano a distribuire materiale anche davanti ai seggi per convincere gli indecisi: secondo i sondaggisti, saranno loro a risultare determinanti per la vittoria.

http://noigiovani.it

Lascia un commento