Obesità e diabete in aumento nella popolazione mondiale, la soluzione?

Obesità e diabete in aumento nella popolazione mondiale, la soluzione?

sedentarietàObesità e diabete sono tra le patologie in aumento nella popolazione mondiale, è quanto risultato da uno studio fatto dalla Simon Fraser University di Vancouver qualche tempo fa. Dagli esperimenti effettuati sugli abitanti di diverse nazioni a reddito alto, medio e basso, è risultato che ad avere maggiori problematiche sono i paesi più poveri, quelli del sud del mondo, come Pakistan, India, Zimbabwe. Gli studiosi hanno rilevato che, a far aumentare patologie come il diabete e l’obesità è proprio la detenzione di apparecchi tecnologici, come computer e televisori, che portano, soprattutto laddove vi è scarsità di lavoro, l’uomo ad una vita sedentaria. Negli anni precedenti, queste malattie erano in larga diffusione nei paesi ricchi, è risaputo che negli Usa l’obesità è stato un problema grave tra i più giovani e lo è tuttora, proprio grazie al vivere nell’ agiatezza, dove videogiochi, computer erano alla portata solo di chi poteva permetterseli. Oggi, con la riduzione dei costi e l’aumento della produzione di apparecchi tecnologici di vario tipo, questi sono quasi alla portata di tutti. Si dilaga così lo sviluppo di patologie gravi per la salute, che inevitabilmente vedono anche l’aumento di malattie cardiovascolari.

Consiglio del medico:

La vita sedentaria è un “Killer” per tutti gli organi e apparati che compongono il corpo umano, che agisce lentamente e progressivamente, determinando danni spesso irreparabili. Nei diabetici aumentano i valori della glicemia e, a lungo andare, compaiono le tanto temute complicanze della malattia, mentre un esercizio quotidiano (1/2 ora di passeggiata veloce al giorno) in taluni casi, consente anche la riduzione della terapia. Le ipotesi più gravi sono che se non si modificano le abitudini di vita con una corretta alimentazione ed un adeguato, costante esercizio fisico, avremo una percentuale sempre crescente di tali manifestazioni patologiche, con conseguenti ripercussioni sullo stato di salute della popolazione e della spesa sanitaria.

http://noigiovani.it

Lascia un commento