#mafiacapitale, l’ennesimo sistema di potere occulto

#mafiacapitale, l’ennesimo sistema di potere occulto

cena mafiacapitleE’ da qualche giorno ormai che tutti i media sono invasi da titoli relativi al sistema di potere che sembrerebbe governare la città di Roma e i suoi
appalti pubblici da anni.
Ogni giorno nuovi scoop, nuovi indagati, nuove cifre, nuovi retroscena.
I coinvolti, come ogni buon sistema occulto di potere, appartengono a tutti gli schieramenti politici, sia di destra che di sinistra.
La questione sconcertante è però assistere ai talk show dove, in maniera penosa, i vari leader politici (che poi di leader hanno ormai ben poco), invece
di fare il punto sulla questione morale e condannare i fatti, o comunque i costumi adottati, si impegnano in scenette che hanno il solo scopo di
incolpare qualcun altro.
Penose sono anche le reazioni di alcuni diretti interessati, primo fra tutti l’ex sindaco Alemanno, che, nei giorni passati ha dichiarato:
“Ho ridotto sensibilmente i fondi a Buzzi e alle sue cooperative”.
Peccato che proprio oggi, finalmente, sulla Rai e precisamente durante l’Arena di Massimo Giletti, sono uscite cifre ben diverse che hanno dimostrato
come da circa 20 milioni di euro (cifra annua stanziata prima della giunta Alemanno), si sia arrivati a circa 60 milioni di euro durante l’ultimo anno di governo sempre di Alemanno.
Perchè nessuno puntualizza questo. Parlo dei coinvolti. Sono tutti impegnati a dire altro.
Il problema ancora più sconcertante è che tutti sapevano, tutti conoscevano i meccanismi, esistono servizi giornalistici di anni fa che denunciavano questo malcostume, ma a nessuno importava.
Da cittadini dovremmo essere indignati e scendere in piazza a farci sentire, ma non contro i rom o contro gli immigrati dei centri di accoglienza, che sono anch’essi vittime, ma contro chi ancora avalla questo sistema.
Fino a quando ci sarà qualcuno che maneggia soldi e decide senza rimetterci del proprio, le cose non cambieranno.
E’ facile promettere a dare appalti con i soldi dello Stato, tanto chi trucca gli appalti non perde niente, anzi ci guadagna la mazzetta.
E’ ora di adottare una politica di “Tolleranza ZERO” con chi ci sta trattando come pupazzi e ci ha tolto un futuro sereno.

CS

http://noigiovani.it

Lascia un commento