“Ma non è ora che impicchino i due marò?” E il web infuria

“Ma non è ora che impicchino i due marò?” E il web infuria

Massimiliano Latorre e Salvatore GironeDopo la frase sui Marò, che ha fatto discutere e tuttora fa discutere sui social, del segretario di Rifondazione comunista di Rimini, Paolo Pantaleoni, che sul social network aveva scritto: “Ma non è ora che impicchino i due marò?”,  post successivamente cancellato, con le scuse di Pantaleoni: “Si trattava di una battuta”, Il fuciliere pugliese Massimiliano Latorre commenta su facebook: “Spero che queste parole siano uscite dalla testa e non dal cuore, ma lo dicesse ai nostri figli. Qui mi blocco – ha aggiunto Latorre – e non voglio far polemica. Quando saprà che siamo innocenti avrà ancora il coraggio di scherzare? A tutto c’è un limite, anche alla sopportazione”. Intanto la corte indiana ha fissato per i due Marò, un’ udienza per oggi nella quale probabilmente, dovrà decidere le loro sorti. Salvatore Girone è agli arresti domiciliari nell’ambasciata italiana di Delhi, in attesa di un pronunciamento che, finalmente, potrebbe arrivare proprio questa mattina e Latorre, dopo l’ictus che lo ha colpito il 31 agosto 2014, è in Italia per curarsi. Il recupero è lento e difficile, il marinaio del San Marco dovrebbe rientrare in India dopodomani, mercoledì 15 luglio. Ma la richiesta di arbitrato internazionale, presentata nei giorni scorsi dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, dopo anni di ritardi, impone all’India decisioni rapide e oggi ci sarà una nuova udienza.

http://noigiovani.it

Lascia un commento