Le proprietà benefiche del caffè

Le proprietà benefiche del caffè

 

CAFFECertamente il caffè, è una delle bevande più usate al mondo. Ci sono molte tesi riguardo questa bevanda, che in molti sconsigliano perché dannosa. Invece, da molte ricerche risulta dare benefici significativi, ovviamente premettendo che l’ abuso è sempre nocivo, cercheremo di elencarne alcuni. Intanto il caffè contiene antiossidanti e sostanze nutrienti benefiche che potrebbero anche migliorare la salute. Diverse ricerche e studi effettuati hanno dimostrato che gli abituali consumatori di caffè sono esposti a minori rischi di contrarre diverse malattie, di cui alcune anche gravi. Ad esempio è un apportatore di energie e “stimola” l’intelligenza. Il caffè contribuisce a combattere la sensazione di stanchezza, rifornendo il corpo e la mente di energia. Ciò si verifica in quanto il suo ingrediente principale, la caffeina, è una sostanza decisamente psicoattiva. Dopo avere consumato una tazza di caffè, la caffeina corre velocemente in circolo nel sangue e viene assorbita arrivando fino al cervello, portando così a sentirsi meno stanchi e più attivi. Può contribuire a consumare i grassi. In pochi sanno che la caffeina è un ingrediente presente nella stragrande maggioranza dei prodotti alimentari dimagranti in commercio. C’è naturalmente un buon motivo per questo: è stato scientificamente dimostrato che la caffeina è una delle pochissime sostanze naturali che aiuta l’organismo a smaltire i grassi. Contiene nutrienti essenziali. Il caffè è molto più che acqua colorata di nero. Sono davvero molte le sostanze nutritive contenute naturalmente nella pianta del caffè, per cui le bevande che si ricavano possono definirsi ottimali. Basti pensare che una sola tazza di caffè contiene (le percentuali si intendono rispetto alla dose giornaliera raccomandata):

– Riboflavina (vitamina B2), nella percentuale del 11%.

– Acido pantotenico (vitamina B5), il 6%.

– Manganese e Potassio, il 3%.

– Magnesio e Niacina (vitamina B3), il 2%.

Può aiutare nella prevenzione di malattie come il morbo di Alzheimer e la demenza. La patologia detta “morbo di Alzheimer” è il principale problema neurodegenerativo più diffuso al mondo. Solitamente interessa soprattutto le persone oltre i 65 anni di età, e purtroppo ad oggi non esiste una cura nota ed efficace. Tuttavia, è possibile adottare diverse contromisure per prevenire lo sviluppo della malattia. Tutto questo naturalmente include le solite buone abitudini di un sano stile di vita, come adottare una corretta alimentazione e fare esercizio fisico regolarmente, ma anche assumere caffè può essere incredibilmente di aiuto. Queste tra le diverse motivazioni per cui il caffè può far bene alla nostra salute, ma per chi soffre di ipertensione ad esempio, proprio per alcune sostanze su elencate, non è consigliabile.

http://noigiovani.it

Lascia un commento