Le Castella, tra mito e storia, un luogo incantato

Le Castella, tra mito e storia, un luogo incantato

le castellaLe Origini delle Castella, in provincia di Crotone, si perdono nella notte dei tempi. Circondata dal mistero la presenza, attestata fino al ’500, di due o tre isolette non lontane dalla terra ferma, in una delle quali, quella denominata Ogigia, si pensava vi avesse dimorato la dea  Calipso che avrebbe trattenuto per lungo tempo l’ eroe omerico Ulisse.

Per comprendere il significato del nome di “Le Castella”, usato al plurale anziché al singolare, bisogna considerare che la tradizione popolare riferisce l’ esistenza di molti altri castelli ubicati sulle isole vicine il litorale e sprofondate negli abissi marini, quindi oggi non più visibili. La vera storia del luogo è quella legata al Castello aragonese, su un’ isola in mezzo allo Jonio, un edificio che è stato ed è ancora oggi il centro di tutte le vicende di questo meraviglioso pezzo di Calabria. La posizione geografica di Punta Castella s’impose in  occasione del trattato di amicizia tra Roma e Taranto nel 304 a.C.; sta di fatto che in base al trattato, alle navi da guerra romane era proibito navigare ad oriente di Capo Lacinio onde parve opportuno ai Tarantini – per sorprendere le navi romane che provenivano dal Tirreno e si dirigevano verso Taranto, di istituire una vedetta proprio a Le Castella . Appena un secolo dopo, negli ultimi anni della seconda guerra punica, tra il 208 ed il 202 a.C., si dice che Annibale, incalzato dagli eserciti romani e costretto a un repentino ritorno in patria, abbia fatto costruire là dove ora sorge il possente monumento aragonese una sorta di accampamento (o una torre di vedetta). Le Castella rappresenta un importante centro turistico, a pochi chilometri da Isola di Capo Rizzuto. Questa località, assolutamente da visitare, è caratterizzata da limpide acque ricche di fauna marina, con paesaggi che ricordano molto l’ antica Grecia, pensiamo a Capo Colonna (paese chaimato così per una colonna, l’ unica rimasta, di un antico tempio greco che si erge imponente su un promontorio sul mare) e al sito archeologico meraviglioso che racconta la “Magna Graecia”.

http://noigiovani.it

Lascia un commento