L’ incantevole Cefalù

L’ incantevole Cefalù

cefaluCefalù, in provincia di Palermo fu costruita su un promontorio dominato da una rupe a strapiombo, ha conservato il suo aspetto antico, intorno alla cattedrale voluta da Ruggero II. Nelle strade strette del centro, l’impronta medievale è visibile, si affacciano palazzi impreziositi da decori architettonici e tante chiese che rivelano la sua importanza di sede vescovile. Di particolare fascino il borgo marinaro, con le antiche case affacciate sul mare, e la lunga spiaggia di sabbia fine, una delle più belle di tutta la costa settentrionale. Cefalù presenta colline colme di ulivi a strapiombo sull´acqua, contrade fertili ricche di vigneti e frutteti, e un promontorio che guarda spiagge, faraglioni e piccoli golfi lungo una costa segnata da pini secolari. Si trova all´interno di uno scenario incantevole, l´attenzione va posta anche sulla cerimonia quotidiana della pesca in mare aperto. Le tipologie di pesca più diffuse sono quella “a sciabica” (per il novellame di sarde) e “a tre maglie” (per il pesce azzurro). La cittadina,fa parte del Parco delle Madonie, è inclusa nel club de I borghi più belli d’Italia, l’associazione dei piccoli centri italiani che si distinguono per la grande rilevanza artistica, culturale e storica. Fra le tante cose da vedere a Cefalù ,  città ricca di arte e di cultura, non possiamo non citare il duomo di Cefalù costruito da Ruggero II che qui fu sepolto con sua moglie (oggi le spoglie si trovano a Palermo). Alle sue spalle, su di una rocca, si trova il Tempio di Diana che fu edificato nel V secolo avanti Cristo.

http://noigiovani.it

Lascia un commento