Il video dei militanti dell’Isis che annuncia la guerra contro gli Stati Uniti

Il video dei militanti dell’Isis che annuncia la guerra contro gli Stati Uniti

Sembra il trailer di un film tanto è alta la qualità tecnica. In realtà, rappresenta tutt’altro: un video propagandistico realizzato dai militanti dello Stato Islamico, noto anche come Isis o Isil, che sfida gli Stati Uniti e annuncia la guerra contro il governo di Barack Obama.

video isis-guerra contro gli Stati Uniti

Ormai da tempo, i combattenti jihadisti si sono dimostrati in grado di usare uno stile e un linguaggio attuale, sapendo sfruttare anche i social per cercare consensi per la loro causa. E infatti il video, intitolato Flames of war, ha avuto ampia diffusione soprattutto nel “mondo virtuale” dei social network.

Il video somiglia molto ai trailer dei film hollywoodiani e riassume in 52 secondi l’intento dei militanti: esplosioni in slow motion ed effetti speciali, una sequenza di immagini che comprende anche frammenti di filmati della Casa Bianca e del presidente Barack Obama, a cui si sovrappone una voce che recita “combat troops will not be returning to fight in Iraq”, ossia “le truppe da combattimento non torneranno a combattere in Iraq”. Il video si conclude con una schermata che annuncia che la guerra è appena iniziata: “fighting has just begun”.

Gli Stati Uniti, finora, hanno annunciato solo raid aerei e bombardamenti sui territori di Siria e Iraq, smentendo l’idea dell’impiego di truppe di terra. Però, di poche ore fa è la notizia che il generale Martin Dempsey, responsabile delle forze armate Usa, è convinto che i militari statunitensi potrebbero unirsi ai soldati iracheni e curdi sul terreno. qualora l’attuale strategia per eliminare l’Isis si rivelasse inefficace. Oppure se l’intelligence segnalasse un possibile attacco terroristico imminente.

La clip video in ogni caso sembra essere la risposta dell’Isis agli annunci dei giorni scorsi del presidente Obama che, più volte, ha dichiarato di voler distruggere definitivamente l’organizzazione terrorista.

http://noigiovani.it

Lascia un commento