Dieta post vacanze: come ritrovare il peso forma dopo l’estate

Dieta post vacanze: come ritrovare il peso forma dopo l’estate

Archiviato Agosto, è tempo di tornare in città e per chi ha passato l’estate da una festicciola a un’altra senza limiti di orario e calorie, è giunto il momento di rimettersi in forma. Come? La scelta è ampia, tutto dipende dall’obiettivo che ci si è posti.

dieta post vacanze

Esiste, infatti, la dieta che aiuta a disintossicarsi, quella per perdere qualche chilo di troppo e quella che permette di prolungare l’abbronzatura.

1. Parola d’ordine: depurarsi

Se, come spesso (molto spesso!) capita, l’estate è stata l’occasione per mangiare e soprattutto bere alcol, per rimettersi in forma basta scegliere un regime alimentare che aiuti a disintossicare l’organismo.

Quindi, una colazione (obbligatoria!) a base di latte e caffè oppure te accompagnato con pane tostato, marmellata o cereali integrali. A pranzo un piatto di pasta condito con pomodoro, basilico e olio crudo e una bella porzione verdure grigliate o bollite e un’abbondante insalata. La sera, a cena, pesce grigliato o al forno, oppure la carne accompagnata da insalata o verdure e da un pezzo di pane integrale.

Prima di andare a dormire, poi, può essere utile bere una tisana al finocchio; rinfresca e disintossica l’organismo.

2. Obiettivo peso forma

L’obiettivo è quello di perdere peso? Bene, ritrovare la linea perduta nei mesi estivi non è poi così difficile, basta seguire un regime alimentare ipocalorico accompagnato da un po’ di esercizio fisico.

La regola è quella di ditribuire , durante la giornata, cinque piccoli pasti. Si parte con la colazione a base di caffè e uno yogurt, che può essere sostituito da un frutto, in modo da non arrivare troppo affamati a pranzo. A metà mattina, uno spuntino a base di frutta poco zuccherina. Per pranzo, cento grammi di pasta condita con alimenti leggeri (per esempio pomodori freschi) e olio di oliva crudo.

Per il pomeriggio è raccomandato uno spuntino di frutta e infine per cena largo a carne bianca o pesce. Il tutto accompagnato da tanta acqua e pochissimo alcol.

3. Il cibo che aiuta a mantenere l’abbronzatura

Per chi desidera non perdere la tintarella, esiste una dieta ad hoc a base di carotene. Quindi largo a pesche, carote, peperoni, e papaya. Senza dimenticare broccoli e spinaci, che possono essere molto utili a conservare l’abbronzatura e recuperare il peso forma.

Questa dieta si basa soprattutto su frutta e verdura, ma ampio spazio viene dato anche ad alimenti ricchi di omega3 come il pesce, oppure l’avocado che si può gustare aprendolo in due e mettendo nell’incavo formato dal nocciolo un po’ di olio e di pepe. Via libera anche agli alimenti ricchi di vitamina C come il kiwi, gli agrumi e il cavolfiore che stimolano la produzione di collagene.

Provare per credere!

http://noigiovani.it

Lascia un commento