Chi sono e cosa è Boko Haram?

Chi sono e cosa è Boko Haram?

bring_back_our_girls2Boko Haram è il nome di una organizzazione terroristica jihadista diffusa nel nordest della Nigeria che negli ultimi mesi sta occupando le cronache mondiali
per i suoi atti di violenza e per le sue manifestazioni di forza contro il governo nigeriano e il mondo occidentale in genere.

Il gruppo originario è stato fondato da Ustaz Mohammed Yusuf attorno al 2001/2002, ed è per natura un movimento clandestino d’ispirazione islamica
fondamentalista con l’obiettivo dell’abolizione del sistema secolare e l’imposizione della sharīʿa nel paese nigeriano.
Il gruppo è anche noto per numerosi attacchi a chiese cristiane.
Il movimento, il cui nome in lingua hausa, Boko Haram, è traducibile come “l’educazione occidentale è sacrilega”  o “vietata” o “peccato” ,
è diviso in tre fazioni, e nel 2011 è stato ritenuto responsabile di oltre 450 omicidi in Nigeria.
bring_back_our_girls
Nel 2009 vengono compiuti atti efferati che portano il movimento alla ribalta internazionale della cronaca.

Risale ai primi giorni di maggio 2014 il rapimento shock di oltre 220 studentesse nigeriane da parte dei militanti di Boko Haram e la contestuale rivendicazione
pubblica dell’accaduto dove il capo dei ribelli ha testualmente annunciato: “Ho rapito le vostre figlie, le venderò al mercato in nome di Allah”.

Il governo nigeriano si è da subito schierato contro il movimento ma ancora a tutt’oggi non riesce a venire a capo della situazione.
Le studentesse risultano ancora essere nelle mani dei rapitori, anche se voci non ufficiali indicano che siano state vendute per pochi dollari l’una come schiave.

E’ di pochissimi giorni fa la notizia che Boko Haram ha rapito altre 90 persone nei villaggi che ha devastato e che fra i prigionieri ci sarebbero anche
molti bambini.

E’ partita una mobilitazione internazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica dal nome:  “Bring back our girls”, cioè “ridatecci le nostre ragazze”.
Sono già centinaia i testimonial internazionali che hanno aderito, ma purtroppo la situazione non accenna a migliorare.

La cosa ancora più preoccupante e triste è che i media stanno attenuando l’attenzione sulla vicenda e i grandi paesi da sempre interventisti per il bene
dell’umanità, sembrano ignorare la questione.

Sarà perchè la Nigeria non ha petrolio da gestire?

http://noigiovani.it

Lascia un commento