Capodanno 2014: consigli utili per riprendersi dai postumi della sbornia

Capodanno 2014: consigli utili per riprendersi dai postumi della sbornia

Risvegliarsi il primo giorno del nuovo anno con mal di testa post sbornia e un aspetto inguardabile, è una delle tradizioni che, insieme a cotechino, lenticchie e spumante a fiumi, rientra nei festeggiamenti del 31 Dicembre.

postumi della sbornia

Celebrazioni che spesso si protraggono fino alle prime luci dell’alba e che, il giorno dopo, rendono perfettamente l’idea del detto “la sera leoni, la notte c******i”! Affrontare con lucidità il giorno dopo non è sempre semplice, soprattutto se al risveglio vi attende, davanti alla tavola imbandita, la sacra famiglia unita. In aiuto per rimettersi velocemente in forma, per essere assolutamente favolose e iniziare con il piedi giusto il 2014, proponiamo una serie di consigli che in caso di emergenza potrebbero tornare utili:

- Evitare di dormire fino l’ora di pranzo e oltre

Riposare il più possibile e senza interferenze, è la prima cosa da fare. Ma evitate di alzarvi dal letto direttamente dopo pranzo: non farebbe altro che acuire il mal di testa e farvi sentire ancora più assonnate e confuse. Meglio, invece, svegliarsi a un orario più consono e magari concedersi qualche oretta a metà pomeriggio.

- Bere molta acqua per idrata il corpo

Probabilmente non ne avrete assolutamente voglia, ma la prima cosa da fare è bere. Acqua, s’intende. L’alcol, infatti, provoca una forte disidratazione che acuisce il senso di malessere.

- Centrifugato di zenzero per contrastare la nausea

Dunque, reidratata il corpo è la prima cosa fa fare e, se la nausea è forte, un rimedio naturale particolarmente efficace è lo zenzero: potreste provare a preparare un centrifugato con tre o quattro carote, una mela, una punta di zenzero e qualche goccia di limone. Perfetti anche i succhi di frutta, meglio se freschi, proprio perché contengono vitamine e sali minerali.

- Colazione con latte e biscotti

Se avete la forza di fare colazione, un ottimo rimedio per rimettere a posto lo stomaco dopo gli stravizi di San Silvestro, è il latte, che è ricco di calcio che aiuta a calmare l’irritabilità, e in più contiene una buona fonte di cisteina, un aminoacido che scompone l’acetaldeide, la molecola prodotta quando il corpo umano elabora l’alcol. E ancora, i carboidrati: via libera a biscotti, cereali e fette biscottate, magari accompagnati da marmellata o miele, anche questo alleato prezioso perché ricco di fruttosio, che aiuta a smaltire più velocemente la sbornia e a recuperare i liquidi, contribuendo anche a ristabilire il giusto livello di zuccheri.

- Evitare, per tutto il giorno, le bevande gassate

Meglio evitare in ogni caso bevande come coca cola e caffè, che possono provocare acidità e stimolano la secrezione di succhi gastrici, irritando la già provata mucosa dello stomaco.

- A pranzo preferire le zuppe con peperoncino

Per pranzo, scegliete ancora alimenti che aiutino a riequilibrare il giusto livello di idratazione, e vi restituiscano vitamine e sali minerali. Sì, dunque, alle zuppe, usando come base un semplice brodo vegetale. Se piace, l’aggiunta di peperoncino aiuta ad aumentare la sudorazione ed eliminare le tossine. Perfette anche le ostriche, che sono ricche di zinco, anch’esso alleato contro le tossine, e poi i carciofi, che aiutano il fegato a disintossicarsi: potete mangiarli con la pasta, oppure come contorno. E poi, se riuscite, per qualche giorno state lontane da vino e cocktail.

- Passeggiare

L’ideale sarebbe fare un po’ di attività fisica: un po’ di moto leggero o una bella passeggiata vi farà sentire subito meglio.

- Evitare il paracetamolo

Se proprio il mal di testa non vi da tregua, e dovete per forza di cose ricorrere a un analgesico, meglio evitare il paracetamolo, che potrebbe affaticare ulteriormente il fegato. Più indicato l’acido acetilsalicilico, ovvero la classica aspirina.

http://noigiovani.it

Lascia un commento