Arriva Fairphone, il primo smartphone equo e solidale

Arriva Fairphone, il primo smartphone equo e solidale

Dopo il concept del telefonino componibile come un Lego, arriva sempre dall’Olanda l’interessante progetto di una startup: Fairphone, lo smartphone ecologico ed etico, presentato all’ultimo Festival del Design di Londra.

fairphone

Fairphone si caratterizza sia per la ricerca di materiali il più possibile riciclabili e di facile smaltimento, che per le idee di sostenibilità umana che sono alla base della sua produzione.

Nato da un progetto della Waag Society, istituto d’arte, scienza e tecnologia di Amsterdam guidato da Bas van Abel, il primo smartphone equo e solidale viene prodotto da una fondazione olandese che utilizza minerali (la Columbite-tantalite, il cobalto, lo stagno, per citarne qualcuno) provenienti da zone non interessate da guerre, come ad esempio lo stagno dalla provincia di South Kivu, nella Repubblica democratica del Congo. Mentre l’assemblaggio viene fatto in uno stabilimento cinese, rispettando però i diritti dei lavoratori.

Un obiettivo, questo, che non si limita al processo produttivo ma si estende all’intero ciclo di vita dello smartphone. Infatti parte del ricavato delle vendita è destinato a Closing the Loop, il programma che si occupa del riciclo dei cellulari. In più, tra gli obiettivi futuri anche quello di dar vita a un programma di buyback per quegli utenti che vogliono sostituire il vecchio cellulare per acquistare un Fairphone.

Oltre a essere equo e solidale, il Fairphone possiede tutte le caratteristiche tecniche di uno smartphone: display da 4,3 pollici; sistema operativo Android 4.2 Jelly Bean con interfaccia personalizzata; memoria interna da16 GB espandibile con microSD; fotocamera posteriore da 8 megapixel e anteriore da 1,3 megapixel, ed è anche in grado di gestire due Sim card.

E se inizialmente gli ideatori si aspettavano di piazzarne solo 5 mila in commercio, con grande sorpresa hanno dovuto ricredersi: dopo appena un giorno dalla presentazione ufficiale, Fairphone ha già 15.000 acquirenti al prezzo politico di 325 euro, che riceveranno un esemplare entro la fine di Dicembre.

Che presto il cellulare ‘etico’ diventi una moda e venga acquistato da chi (vip e non vip) è alla ricerca di accessori eco sostenibili? Beh, è quello che ci auguriamo.

http://noigiovani.it

Lascia un commento