Arriva dall’Olanda Phonebloks, lo smartphone componibile

Arriva dall’Olanda Phonebloks, lo smartphone componibile

Uno smartphone modulare, liberamente assemblabile e che consentirebbe un notevole risparmio economico. Questo è Phonebloks, un progetto che sta facendo il giro del web in cerca di investitori e di società disposte a mettere sul mercato i pezzi per comporre una sorta di Lego super-tecnologico.

Phonebloks

L’idea è del designer olandese Dave Hakkens che sfida i colossi della telefonia colpevoli di realizzare prodotti fatti per durare poco e soprattutto complessi da aggiustare, basti pensare che se si rompe un pezzo conviene compare un cellulare nuovo con tutte le conseguenze sugli assurdi livelli di spazzatura elettronica.

Come per i computer assemblati, utilizzati soprattutto dai più esperti, lo smartphone immaginato su phonebloks.com è composto da una scheda su cui si collegano le singole componenti: fotocamera, schermo touch, tastiera, processore più o meno potente, batteria. Il tutto in base alle proprie esigenze e senza troppe difficoltà.

L’intento è, insomma, quello di cambiare nel corso del tempo il proprio dispositivo adattandolo alle proprie esigenze evitando, appunto, di buttare il cellullare per sostituirlo con un altro. Infatti, come spiega lo stesso Hakkens, “i prodotti tecnologici non sono progettati per durare a lungo; ogni giorno gettiamo via milioni di prodotti elettronici perché diventano vecchi o perché si rompe un componente. Con Phonebloks basterà scollegare il pezzo rotto o diventato ‘vecchio’ e sostituirlo con uno di ultima generazione”.

Il video di presentazione sta rimbalzando su siti e blog specializzati, in attesa della messa online del blog prevista per il prossimo 29 Ottobre, e c’è chi ironizza, a pochi giorni dalla presentazione degli ultimi iPhone Apple: “Questa è la vera novità, altro che iPhone”.

http://noigiovani.it

Lascia un commento