Alfano: “Se l’ Europa non si da da fare troverà un’ Italia diversa”

Alfano: “Se l’ Europa non si da da fare troverà un’ Italia diversa”

alfanoDi seguito le dichiarazioni del ministro dell’ interno Alfano, riguardo l’ immigrazione e la chiusura da parte dell’ Europa nei confronti dell’ Italia, rilasciate , a L’intervista di Maria Latella su Sky Tg24. “Non posso rivelare il nostro piano B sul’immigrazione prima dei vertici europei dei prossimi giorni, ma se l’Europa non sarà solidale, si troverà di fronte un’Italia diversa, non accetteremo un’Europa egoista” spiega Alfano- “Con la proposta della Commissione Europea, bbiamo aperto un primo varco nel muro di Dublino,  ma non è sufficiente. La comunità internazionale – ha ricordato – ha bombardato la Libia e ora la comunità internazionale si deve far carico del problema e montare lì le tende: non può scaricare su di noi questo peso. Noi dobbiamo ottenere subito di più dall’Europa sull’immigrazione: diciamo no a un numero fisso di migranti da distribuire, ma serve un meccanismo automatico per distribuirli in Europa quando arrivano qui. Alla Francia sta arrivando il conto dell’instabilità libica -continua- aggiungendo che proporrà o l’equa distribuzione, o le tende in Nordafrica oppure i rimpatri. L’Europa deve firmare tutti gli accordi di rimpatrio con i Paesi africani: dobbiamo avere la possibilità di rimpatriare chi arriva e non ha diritto alla protezione. Noi stiamo facendo la nostra parte, nel 2014 abbiamo fatto quasi 16mila rimpatri, ma l’Europa si deve muovere, ha affermato quindi il titolare del Viminale. L’Europa, se non darà seguito alla propria responsabilità e solidarietà si troverà di fronte un’Italia diversa: noi non siamo più disponibili ad accettare che ci sia un’Europa che invece fare solidarietà fa egoismo, invece di prendersi per mano l’un Paese con l’altro, si prende a pugni. La situazione per noi è diventata inaccettabile –sottolinea Alfano, parlando del piano B evocato dal premier Matteo Renzi sull’emergenza migranti in caso di sordità europea alle richieste italiane. Fatto sta che la Francia ancora mantiene chiuse le frontiere mentre la Germania si dichiara pronta ad aprirle per fornire aiuto all’ Italia.

http://noigiovani.it

Lascia un commento