Al Museo MADRE ritorna AudioVisual con il progetto The Plugger, “BERLIN_2014″

Al Museo MADRE ritorna AudioVisual con il progetto The Plugger, “BERLIN_2014″

Ritorna AudioVisual, la rassegna promossa dal museo MADRE di Napoli e curata da Spazio Nea. Performance musicali interattive con il pubblico esplorano l’impatto delle nuove tecnologie nelle relazioni umane e culturali, manifestando i radicali cambiamenti d’orizzonte che esse generano.

AudioVisual-plugger

Si comincia venerdì 30 maggio, dalle 22:00 alle 02:00 con il progetto PLUGGER, “BERLIN_2014”, che prende forma nelle umide e fumose viscere delle macerie post industriali berlinesi essiccate dal sole mediterraneo di Roma, per conquistare gradualmente credito tra gli addetti ai lavori del panorama musicale europeo.

Il loro disco di debutto “This is Not a record”, ha suscitato clamore per aver inventato un nuovo genere musicale, il PLUG, ed ha avuto ottime recensioni sulle più autorevoli riviste europee del settore. “A thrilling unexpected ride” per DJMAG U.K. feb 2014 e “So original but also so much fun” per Faze Magazine jan 2014.

Ennio Morricone dice che il “PLUGGER è una novità che supera l’immobilità attuale del Rock”, mentre il critico musicale Gino Castaldo afferma che “se tutto è stato già detto e già fatto, tanto vale cercare una nuova lingua, il PLUG,che sappia di Grado Zero, come un sillabario di un esperanto che nessuno ancora conosce, ma che è già nelle orecchie di tutti”, mentre per il Messaggero “Il PLUG è la nuova frontiera, un nuovo genere musicale, una sorta di musica rinnovabile”.

Il libro manifesto di PLUGGER è “MUSIC IS OVER”, di Lorange Sabaars, edito da Add Editore, è scaricabile gratuitamente su http://www.plugger.dj/it/Book

IL PLUG

Tecnicamente, il PLUG, è composto da suoni e parole completamente riciclati sezionando nota per nota l’intera discografia di un’icona della musica e ricomponendola a proprio piacimento in una nuova canzone, con testo e musica originali. Nessun altro suono è aggiunto. Non è un remix, non è una cover, non è un mash-up. E’ un PLUG . Il primo lavoro di Plugger raccoglie 8 plugs di 8 grandi artisti come PinkFloyd, BeachBoys, LedZeppelin, RollingStones, JimiHendrix, EnnioMorricone, ACDC, BookerT&MGS ed è stato composto riciclando 386 canzoni e utilizzando 2456 frammenti delle loro canzoni. Tutto l’ARTWORK di Plugger, con grande aderenza al concept primario, è sviluppato esclusivamente riciclando frammenti di copertine dei dischi dai quali sono tratti i plugs, con un effetto surreale, psichedelico, visionario e di grande potenza, in perfetta coerenza con il loro sound.

LA PERFORMANCE

Plugger ha rivoluzionato i live show introducendo l’interattività audiovisiva totale ed in tempo reale con il pubblico attraverso gli smartphone: ogni performance è unica perché gli spettatori possono, attraverso l’app per iPhone PLUGGEROFFICIAL, suonare in tempo reale con la band, diventando parte attiva del concerto semplicemente premendo un tasto sul proprio telefonino .

warm up & closing “Stefano Leone”

Stefano Leone è un selector che spazia dall’indie alla chill wave, fino all’elettronica più rarefatta. Nasce a Napoli, coltiva la passione per la musica con ascolti che attraversano tutti i generi musicali, con una predilezione per il garage e la new wave. Come dj é attivo da anni sul territorio napoletano e casertano. Da gennaio cura la rassegna Solchi e Microsolchi presso lo Spazio Nea di Napoli ed è una presenza costante in molti club della città.

PROGRAMMA

Ore 22,00 ouverture “Stefano Leone”
Ore 23,30 “the Plugger”

http://noigiovani.it

Lascia un commento